Eventi

RACCONTI DI PLASTICA

2020-2021

Già nel 2018, pronti a ricevere le sollecitazioni che venivano dalla società, durante la progettazione della sesta edizione di “Racconti di …” si è ritenuto di parlare della plastica.
La plastica è un elemento che ha sempre di più un disastroso impatto ambientale (il settore turistico, ad esempio, ne produce in quantità notevoli anche solo con i packaging monodose). Ma è anche una materia che ha condizionato e modificato il nostro stile di vita nel tentativo di migliorarla.
Su questo duplice aspetto si è mossa l’Associazione Anthropoi XXI per dare all’argomento una veste obiettiva della presenza dei polimeri nel nostro mondo.
Certi di non riuscire ad essere esaustivi in un’unica iniziativa, abbiamo pensato di affrontare il tema Plastica sì/Plastica no con le seguenti attività:
Esposizioni
Attività didattica
Workshop di riutilizzo della plastica monouso domestica rivolti ai bambini e alle famiglie.
Concorso letterario Il mondo che vorrei
Concorso di illustrazioni per l’infanzia Così la pensan loro.

Programma

 

Con le nuove restrizioni a seguito del Covid 19, per tutte le attività è obbligatoria la prenotazione.

Informazioni progetto e prenotazioni workshop:
Anthropoi XXI
anthropoixxi@gmail.com
cell. +39 335 106 7518
www.anthropoi21.it

Prenotazioni visite esposizioni:
Museo Etnografico del Friuli
tel. 0432 1272920

Indirizzi:
Museo Etnografico del Friuli – via Grazzano, 1 – Udine

Pieghevole_Racconti di plastica_digital

 

 

Documenti 1a edizione Concorso illustratori per l’infanzia

Bando Concorso illustratori

Fac-simile scheda opera

Allegato 1

 

Documenti 1a edizione Concorso giovani narratori

Bando premio letterario

Allegato 1 cat A

Allegato 1 cat B

Allegato 2

 

 

 

UN TEMPO … SUI BANCHI DI SCUOLA

1 SETTEMBRE – 28 OTTOBRE 2018

Locandina_3

Dagli studi di Veronica Civino e Gaetano Vinciguerra abbiamo dato vita ad una esposizione sulla scuola del passato: Un tempo… sui banchi di scuola. Documenti, immagini e oggetti delle Scuole elementari comunali di Udine, 1866-1939.
Si è trattato di un progetto condiviso con gli esperti, arricchito dalla collezione del maestro Vinciguerra, che ha permesso a grandi e piccini di conoscere i principi educativi di un tempo e gli oggetti che facevano parte del mondo scolastico.
Sulla base, inoltre, degli studi neuroscientifici legati alla scrittura chirografica, abbiamo attivato i laboratori di bella calligrafia realizzati con pennino e inchiostro e rivolti sia agli studenti della Scuola Primaria che della Secondaria di Secondo grado. In questo percorso siamo stati sostenuti dalla competenza di Susi Galetto (Scripta Manent).

 

 

 

RACCONTI DI MIELE

SETTEMBRE 2018

Con Racconti di miele abbiamo iniziato ad affrontare un tema legato al mondo dell’alimentazione. Progettato per “Friuli doc”, ha visto, nello spazio dedicato ai bimbi dell’ERSA, un incontro con il miele e il suo produttore: l’ape.IMG_4
Si è resa disponibile alla realizzazione del laboratorio Laura Andreuzza, titolare dell’azienda “Le api di Laura”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

RACCONTI D’INCHIOSTRO

27 GENNAIO – 25 FEBBRAIO 2018

Logo titolo

Quotidianamente i bambini e i ragazzi hanno a che fare con l’inchiostro. La quarta edizione di Racconti di … ha voluto concentrarsi su questo elemento e quanto gli ruota intorno. Per tale motivo sono state allestite due mostre:
Penne d’amor trovate. La collezione di Mario Baschirotto dalla penna d’oca alla stilografica con una rassegna storica di uno degli strumenti di scrittura più utilizzati fino al secolo scorso;
Storie d’inchiostro una mostra diffusa nelle librerie del centro città di Udine con immagini di illustratori per l’infanzia per spiegare l’origine dei diversi tipi di inchiostro.
Anche in questa edizione non sono mancati workshop su come si fabbrica l’inchiostro e come lo si può utilizzare per scrivere, disegnare, animare le immagini sulle pagine.-

 

 

 

RACCONTI DI STOFFA

9 NOVEMBRE – 18 DICEMBRE 2016

cartolina-programma

 

Nella terza edizione di Racconti di… i fanciulli hanno conosciuto il mondo tessile attraverso diverse attività:
– una mostra con illustrazioni per l’infanzia realizzate da Fabio Rodaro dal titolo Ali di seta che parlava dell’attività serica in Friuli dalle origini al secolo scorso; le opere sono state stampate da un’azienda friulana (Friulprint) su tela ed esposte nella sede dell’Unicredit di Udine centro e al Museo Etnografico del Friuli;
workshop al Museo Etnografico del Friuli (Anthropoi XXI) e presso Spazio Oblò per mano dell’esperta in arte tessile Barbara Girardi che ha narrato La mia piccola macchina tessile;
attività didattica al Museo Diocesano e Gallerie del Tiepolo con il percorso per tutti L’atelier di Giambattista Tiepolo.retro-cartolina-programma

Racconti di stoffa, ha visto anche l’arte scultorea esposta nelle librerie: 5 oggetti, realizzati con varie tecniche tessili da Alessandra Indovina, erano altrettanti indizi per la “caccia al libro”.

 

 

 

 

 

 

 

RACCONTI DI LEGNO

13 NOVEMBRE – 5 DICEMBRE 2015

“Racconti di Legno” è stata l’occasione per rivolgersi ai fanciulli, ma anche ai loro genitori.Ad essi ci siamo indirizzati per proporre un raccontidilegno-volantino20x20-apercorso conoscitivo su quelli che sono i materiali “sostenibili” nell’arredamento (Passoni Nature), in che modo tali materiali, gli oggetti e gli spazi interagiscono nella crescita dei bambini (Abitare e dintorni) e quanto il legno sia amico e maestro nelle attività ludiche.
Il legno è un materiale che in Friuli ha un’antica tradizione, era d’obbligo sottolineare questa storicità che ha dato vita a numerose testimonianze culturali e non solo.
Laboratori didattici e workshop sono stati organizzati dall’associazione Anthropoi XXI e da altre realtà (Associazioni culturali Culturalegno, MACS e Sezione didattica Museo Diocesano) presso il Museo Etnografico del Friuli, il Museo d’Arte Moderna e Contemporanea “Casa Cavazzini”, il Museo Diocesano e Gallerie del Tiepolo.
L’artista Renato Gentilini si è reso disponibile a scolpire gli oggetti per la “caccia al libro”, attività che anche in questa edizione ha avuto dei vincitori. Quale sarà stato ilraccontidilegno-volantino20x20-b libro scelto nel 2015? Lo scoprirete nel video.
Una rappresentazione della Compagnia Teatrale Ndescenze è andata in scena al Museo Etnografico del Friuli: Bugie di legno … e verità da sogno in una versione rivisitata del più famoso burattino al mondo e le star della natura bugiarda.
Il percorso formativo è poi proseguito per la sezione musicale della Scuola Secondaria di primo grado “A. Mazoni” di Udine attraverso un incontro a Tarvisio con l’allora Corpo Forestale Nazionale, con un liutaio e con la visita al Sentiero degli alberi di risonanza.

 

 

 

 

 

RACCONTI DI CARTA

21 NOVEMBRE – 21 DICEMBRE 2014

Copia di volantino15x15-stampa_Pagina_1Nella prima edizione di “Racconti di …” abbiamo voluto iniziare con un elemento particolarmente semplice per i bambini: la carta.
L’origine della materia (sia essa di provenienza naturale o dal riciclo), il suo utilizzo nel mondo produttivo e le molteplici declinazioni nell’ambito artistico sono stati i diversi focus entro i quali si è dato vita alle numerose iniziative:
– una mostra dal titolo Fiabe dal mondo, estratto da “Le immagini della fantasia” mostra internazionale d’Illustrazione per l’infanzia di Sarmede (TV);
– una performance teatrale per le vie del centro cittadino di Udine dal titolo Fiabe dal mondo: un mondo di fiabe (Compagnia Teatrale Ndescenze)Copia di volantino15x15-stampa_Pagina_2
Storie di cartone, una seconda esposizione di sculture in cartone, opere di Manuel De Marco ospitate nelle vetrine del centro città di Udine, le quali costituivano gli indizi per una insolita “caccia al libro” con premio finale. A voi scoprire di quale libro si trattasse.
Sono stati attivati, inoltre, workshop per grandi e piccini di manipolazione e stampa della carta.